Un totem multimediale è un prodotto che permette di unire le funzionalità di uno smartphone con l’efficacia dei metodi di comunicazione e advertising più all’avanguardia. Una tipologia di prodotti versatili sia nell’utilizzo che nell’estetica, capaci di adattarsi a numerosissimi scenari.

Per poter selezionare il prodotto che meglio risponde alle nostre esigenze può essere utile seguire questa semplice guida, che ci aiuta a fare chiarezza sulle varie tipologie di articoli esistenti.

Prima discriminante è la destinazione finale del prodotto; è infatti molto importante definire se il prodotto andrà utilizzato all’interno o all’esterno.

Un totem outdoor è dotato di uno speciale sistema di riscaldamento e raffreddamento che gli permette di resistere anche alle temperature più estreme; infatti, a differenza dei totem multimediali indoor che possono resistere al massimo fino a temperature poco sotto lo zero, i totem outdoor funzionano anche a – 20°C.

Altro fattore che caratterizza i totem outdoor è il Grado IP (International Protection Marking); il Grado IP è formato da due cifre che indicano rispettivamente il grado di protezione dall’acqua e dalla polvere. Tanto più alto sarà il numero, tanto più protetto sarà il totem. Prendiamo ad esempio un totem multimediale da esterno con Grado IP65; secondo la convezione questo dato ci indica che il prodotto è stato testato per essere totalmente protetto contro la polvere (sabbia e in generale qualsiasi corpo solido di piccole dimensioni) e contro i getti d’acqua.

totem-multimediali-liko

Dopo aver individuato il luogo dove andrà posizionato il totem è necessario pensare all’utilizzo che ne dovrete fare. Da questa scelta dipendono tutta una serie di altre caratteristiche che andranno a definire il prodotto.

Partiamo dalla dimensione del display. Le misure più classiche per un totem multimediale sono 32 e 42 pollici, il risultato quindi è un prodotto grande circa come una persona se si parla di totem verticali, mentre per i totem a leggio ci si avvicina alle dimensioni di un tavolo. Per scegliere la dimensione adatta è necessario definire dove e da chi verrà utilizzato il totem.

Di conseguenza a questo è necessario capire come verrà usato il totem. Esistono totem multimediali utilizzabili solo come adv player, quindi per la sola riproduzione di contenuti in loop, oppure totem dotati di tecnologia touch screen. Se il totem deve essere interattivo – pensiamo ad esempio ad un percorso espositivo in un museo dove il totem viene utilizzato con un’app dedicata ai bambini – è indispensabile che sia munito di touch screen. Il tipo di touch screen più performante e completo è quello di tipo capacitivo multi tocco, molto reattivo, veloce, e in grado di rilevare contemporaneamente fino a 10 punti di pressione.

Dall’utilizzo dipende anche il modo in cui volete aggiornare i contenuti riprodotti dal totem, se tramite chiavetta USB, oppure tramite connessione Wi-Fi o via LAN, o infine sfruttando la connessione 3G.

Come abbiamo visto esiste una grande varietà di totem multimediali, scegliere quello più adatto alle nostre esigenze ci permetti ottenere il massimo dal prodotto e sfruttarne al meglio le potenzialità.